risultati-calcio

RIsultati Calcio! Resta sempre aggioranato con Risultati Calcio!
Postato da luigi Il aprile - 18 - 2014

Higuain: scontro con Albiol. No Udinese e ai Mondiali?

Gonzalo Higuain, il grande attaccante argentino attualmente militante nel Napoli, ha avuto una spiacevole disavventura durante gli allenamenti. Un sfortunato incidente l’ha portato a scontrarsi col compagno di squadra Raul Albiol dal quale è uscito infortunato. Immediatamente la preoccupazione della squadra e dei tifosi per un eventuale lungo periodo di pausa del giocatore. 

Oltre a preoccupare un eventuale mancata conclusione del campionato italiano di serie A che ormai volge al termine, la vicenda ha destato ansia anche oltre oceano. Ai tifosi argentini che temono di perdere, con l’infortunio di Gonzalo Higuain, un altro grande campione nella nazionale dopo aver dovuto digerire la già amara delusione della mancata convocazione di Tevez

A sedare gli animi e i timori è prontamente intervenuto prontamente il tecnico del Napoli Benitez. L’allenatore ha assicurato che si tratta di una semplice contusione che non comporterà alcuna lunga assenza del giocatore nemmeno dal campionato italiano di serie A. la scelta di non far giocare Higuain nella partita contro l’udinese è semplicemente preventiva. L’allenatore vuole preservare la forma del giocatore fondamentale per la conclusione ottimale dell’ottimo campionato giocato dal Napoli.

Facciamo i migliori auguri a Gonzalo! Sperando di vederlo ai mondiali 2014 in piena forma per darci una partita magica contro la nostra nazionale.

 

Postato da luigi Il aprile - 17 - 2014

Belen Rodriguez se vince l’Argentina… Stefano: basta spogliarelli!

Anche la showgirl preferita del Bel Paese si interessa al calcio: Belen Rodriguez, classe ’84, ammette di tifare per l’Argentina, sua patria, ma al secondo posto ci sono gli Azzurri

Vero, non si negano mai le proprio origini, anche se la stessa Belen ammette che l’Italia è diventata la sua seconda casa: un posto dove ha potuto esprimere al massimo il suo “potenziale” e dove ha trovato l’amore

E proprio in una delle ultime dichiarazioni in un noto programma televisivo che l’ammaliante Belen Rodriguez promette uno scandaloso striptease semmai la sua squadra del cuore dovesse vincere i Mondiali (tutti piacevolmente sorpresi oppure abituati, piacevolmente?!). La cosa non desta troppo stupore, ormai i senza veli dell’argentina hanno invaso il web.

Non è però contento della notizia il ballerino Stefano de Martino. Il marito di Belen Rodriguez ha sempre sostenuto la sua carriera anche se ha sempre evitato di commentare le esibizioni estreme della showgirl. Anche in questo caso sarà una lotta in famiglia se l’Argentina dovesse vincere i mondiali?

In ogni caso c’è da dire che l’amore per il calcio non è una novità. Sempre stata una tifosa accanita dell’Inter, in alcune interviste per radio e tv acclama il capitano Zanetti: “E’ un fuoriclasse, un idolo, rappresenta non solo il calcio pulito, ma anche la vita pulita”. Vuoi vedere che Belen appartiene alla schiera di donne che capiscono di calcio?

 

Postato da luigi Il aprile - 16 - 2014

Tifosi sotto shock! Mondiali di calcio Brasile 2014 a rischio sospensione!

Nonostante i grandi interventi effettuati dal governo per l’evento, i mondiali Brasile 2014 sembrano essere nati sotto una cattiva stella. 

L’istituto statistico di San Paolo, Datafolha, dopo numerosi sondaggi svolti nel corso degli anni, è giunto a dei risultati preoccupanti. Mentre nel 2008 l’80% della popolazione brasiliana era favorevole ad ospitare la manifestazione, adesso, nell’ultimo sondaggio effettuato, a pochi mesi dall’inizio dei mondiali di calcio Brasile 2014, solo il 51% resta favorevole alla presenza del torneo su territorio nazionale. Il restante 49% è animato da un dilagante malcontento nato dall’idea che l’evento porti solo svantaggi per il paese. In primis la grande spesa che lo stato sta fronteggiando per adeguare le strutture nazionali alle attività che riempiranno il Brasile già dal mese prossimo.

Ad aggravare questo tema già scottante, soprattutto se si considera che il paese ha un alto tasso di povertà, il fatto che molte delle infrastrutture per cui sono stati spesi milioni di euro molto probabilmente non saranno pronti o completamente operativi per l’inizio del torneo.

Ulteriore malcontento si alimenta a causa di uno dei primi impegni da parte dello stato, la chiusura e lo sgombro delle famose favelas. L’ultima nata a Rio de Janeiro il 31 Marzo è stata quella che ha avuto vita più breve. Infatti dopo pochi giorni dall’occupazione è stata sgombrata da un intervento massiccio delle forze dell’ordine. Circa 1650 agenti che, nonostante le testimonianze appaiano contrapposte, hanno in pochissimo tempo sgombrato una grande aria. La cosa ha fatto esplodere episodi di aggressività tra i brasiliani per quelli che hanno visto violenza inaudita nelle operazioni della polizia brasiliana.

Ultimo problema, e forse data la situazione precedentemente descritta il più preoccupante, a meno di due mesi dall’inizio dei mondiali di calcio del 2014 in Brasile, la polizia federale locale rende nota l’intenzione di scioperare proprio durante l’evento sportivo tanto atteso. La cosa preoccupa anche perché va considerato che la categoria solo quest’anno ha già effettuato 7 manifestazioni di protesta, l’ultimo solo pochi giorni fa.

È di fondamentale importanza per la sicurezza dei partecipanti ai mondiali di calcio che i problemi attualmente in essere vengano risolti entro maggio 2014. I vertici brasiliani fanno sapere che si stanno muovendo per sedare i movimenti di protesta popolare e per prendere accordi con le forze dell’ordine. Purtroppo quello che viene descritto quotidianamente dalle testate internazionali sembra essere una situazione pericolosamente in rapido declino.

Non ci resta che sperare che, sia per interventi mirati nazionali e internazionali, sia per l’amore di tutti per lo sport, l’emergenza rientri e che i mondiali di quest’anno si svolgano senza contrattempi: in Brasile e a giugno 2014 come da tempo stabilito.

 

Postato da luigi Il aprile - 14 - 2014

Cesare Prandelli e l’omofobia. Ecco cosa ha dichiarato!

L’attuale allenatore della nazionale di calcio italiana Cesare Prandelli è ormai da tempo impegnato attivamente nella lotta contro l’omofobia nel mondo del calcio. 

Ha preso parte, a suo modo durante gli ultimi momenti calcistici, all’iniziativa “diamo un calcio all’omofobia” promossa da una nota agenzia di scommesse. L’iniziativa prevede che i giocatori sensibili alla causa indossino sugli scarpini da calcio i lacci arcobaleno per omaggiare la bandiera rainbow, simbolo del movimento di liberazione omosessuale di tutto il mondo.

Cesare Prandelli ha partecipato a una conferenza stampa esibendo i lacci arcobaleno della campagna citata legandoli al polso a mo’ di braccialetto. Questo per sottolineare il suo impegno a combattere una battaglia finalizzata a un mondo sportivo civile.

Questa comunque non è la prima volta che il Ct della nazionale si espone a favore di determinate tematiche. Già nel 2012 l’allenatore esprime le proprie idee e il proprio pensiero con un intervento nel libro di Alessandro Cecchi Paone e Flavio Pagano Il campione innamorato. Giochi Proibiti dello sport: “nel mondo del calcio e dello sport resiste ancora il tabù nei confronti dell’omosessualità, mentre ognuno deve vivere liberamente se stesso, i propri desideri e i propri sentimenti”.

Sostenere Cesare Prandelli in questa battaglia contro le discriminazioni è un obbligo. Il mondo dello sport ancora più della vita di tutti i giorni deve essere pervaso da un forte senso di lealtà e di correttezza che esula il persistere di determinati pregiudizi. 

 

Postato da luigi Il aprile - 14 - 2014

I convocati di Prandelli! Chi mettereste nella rosa ufficiale?

Oggi al centro tecnico di Coverciano sono arrivati i convocati di Prandelli per lo stage che lo aiuterà a valutare chi sono i giocatori con le qualità giuste per entrare a far parte della rosa ufficiale dei partecipanti ai mondiali di Brasile 2014. I partecipanti al test sono stati divisi in 2 gruppi. Il primo verrà esaminato il 14 aprile l’altro il 15. La mattina del 15 aprile tutti i giocatori saranno sottoposti a prelievi ematochimici.

Ad ogni edizione della coppa del mondo puntualmente arrivano critiche sulle scelte effettuate dal CT della nazionale. In effetti è chiaro che, vuoi per fede calcistica vuoi per considerazioni personali, le opinioni su chi portare ai mondiali sono sempre molto soggettive.

Tra i convocati di Prandelli ci sono comunque tutti fuoriclasse che hanno dimostrato e fatto tanto negli ultimi tornei nazionali e internazionali. 

Quale tra questi è per te il campione che non deve di certo mancare in campo ai mondiali di Brasile 2014? (Indicalo nei commenti all’articolo)

Turno di lunedì 14 aprile
Portieri
Bardi – Mirante – Perin
Difensori
Astori – Darmian – De Silvestri – Paletta – Pasqual – Ranocchia 
Centrocampisti
Aquilani – Baselli – Bernardeschi – Bertolacci – Bonaventura – Candreva – De Rossi – Florenzi – Parolo – Romulo 
Attaccanti
Berardi – Cassano – Cerci – Gabbiadini – Gilardino – Immobile – Insigne – Rossi – Zaza

Turno di martedì 15 aprile
Portieri
Buffon – Scuffet 
Difensori
Abate – Barzagli – Bonucci – Chiellini – De Sciglio 
Centrocampisti
Marchisio – Montolivo – Pirlo – Poli 
Attaccanti
Balotelli – El Shaarawy – Osvaldo 

Dopo aver letto chi sono i convocati di Prandelli siamo certi che avete già pensato anche a chi tra questi deve assolutamente rimanere a casa. Fatecelo sapere!

Postato da luigi Il aprile - 11 - 2014

Convocati Italia: selezione... ESCLUSO BUFFON!

I convocati ai Mondiali 2014 dell’Italia sembrano essere ormai annunciati e anticipati solo dalle figurine Panini

L’azienda storica che produce figurine di calciatori ha infatti sponsorizzato la rosa della nazionale inserita nelle figurine. La cosa ha destato stupore. Facile essere convinti che ci sia qualche legame con la scelta ufficiale del CT italiano. Ma non è così, i vertici dell’azienda di figurine lo assicurano. Per questioni tecniche relative alla stampa e alla pubblicizzazione dei prodotti bisogna individuare un ipotetica rosa mesi prima di quella ufficiale. Fatto sta che, in questi loro pronostici, panini lascia fuori giocatori come TottiCassano, e Destro.

Prandelli ha fatto diverse interviste e dichiarazioni in Italia sui convocati ai Mondiali 2014 ripetendo sempre la stessa cosa a chiunque chiedesse anticipazioni: “i 23? Tranne Buffon gli altri sono ancora sotto osservazione”. L’unica sicurezza che dà l’allenatore è la presenza del portiere che ormai è da diversi anni un pilastro della nostra nazionale. Diciamo pure all’allenatore che come anticipazione non è molto sorprendente!

 Non si pronuncia neppure su altri giocatori la cui presenza o assenza dai convocati ai Mondiali 2014 lascia tutta l’Italia col fiato sospeso. Tra questi lo stesso Balotelli sembra essere in bilico per la partecipazione a Brasile 2014, a causa dei problemi che ha avuto negli ultimi tempi nel campionato italiano.

Non ci resta che attendere e sperare che la scelta che sarà fatta risulti quella vincente!

Postato da luigi Il aprile - 8 - 2014

Convocazioni Mondiali 2014: Insigne resta a Napoli!

Le convocazioni ufficiali ai i Mondiali 2014 sono alle porte. Con la fine del campionato Prandelli indicherà in maniera certa gli azzurri di quest’anno.

Per il giocatore del Napoli Lorenzo Insigne il periodo è negativo e sembra sempre più probabile l’ipotesi di non essere scelto per il Brasile. Dopo le sue già amare dichiarazioni “a Napoli se non segni non sei nessuno”, si aggiunge la critica di Giovanni Galeonesta facendo molto bene… ma deve imparare meglio”.
Sono parole dure da digerire anche perché l’allenatore imputa la mancanza di realizzazioni da parte di Insigne alla poca esperienza in serie A, mettendolo a confronto con altri giocatori che nel suo stesso ruolo riescono ad arrivare in rete.

Proprio per questo Galeone esclude assolutamente che tra le convocazioni ai Mondiali 2014 possa esserci il talento di Frattamaggiore. Le sue parole valutano acerbo il giocatore del Napoli. I cattivi potrebbero leggerci anche l’accusa di una mancanza di talento. Noi non siamo di questo parere. 

Premesso che anche a noi sembra improbabile l’ingresso di Insigne nella rosa Azzurra per quest’anno, c’è da dire che il campionato deve ancora finire. Ci sono ancora diverse partite che permetteranno a Prandelli di valutare quali sono i giocatori nella forma migliore per rientrare nelle convocazioni ai Mondiali 2014. Di sicuro molti tifosi e fans del giocatore del Napoli continueranno a crederci fino alla fine.

 

Postato da luigi Il aprile - 2 - 2014

Calendario Mondiali 2014

Si avvicina il momento del fischio d'inizio. Come apprendiamo dal calendario Mondiali 2014, tra poche settimane avrà inizio il torneo che terra incollati allo schermo e sugli spalti, come avviene ogni 4 anni, milioni di spettatori.

Brasile 2014 vedrà il suo inizio con l’incontro di apertura alle 17.00 locali del 12 giugno a San Paolo. La partita sarà disputata dal Brasile, padroni di casa, contro la Croazia (girone A).

Secondo il calendario Mondiali 2014 gli orari delle partite della prima fase, quella dei gironi, vanno dalle 13.00 alle 21.00 ora locale. Mentre le partite della seconda fase a eliminazione diretta verranno giocate alle 13.00 e alle 17.00 ora locale. Le ultime tre partite si giocheranno sempre il pomeriggio, alle 17.00 le semifinali e alle 16.00 la finale. Quest’ultima sarà giocata il 13 luglio 2014 allo stadio Maracana. Tutti gli orari sono relativi al fuso orario brasiliano. 

In Italia l’orario delle partite sarà principalmente serale o notturno. Per calcolare il calendario Mondiali 2014 italiano bisogna tener conto del fuso orario, quindi aggiungere 5 ore rispetto all’ora di inizio in brasile. Questo è valido per tutti gli stadi tranne Cuiaba e Manaus che, data la loro posizione geografica, hanno una differenza di fuso di 6 ore. 
La prima partita dell’Italia è prevista a Manaus il 14 giugno alle 18.00. Da noi sarà mezzanotte. La squadra avversaria sarà l’Inghilterra. Questa, la prima di lunghe notti d’estate che ci attendono. 

 

Postato da luigi Il marzo - 30 - 2014

Guida rapida alle scommesse sportive calcio.

Il mondo delle scommesse sportive calcio ormai annovera un infinità di tipologie di puntata. In questo variegato carnet di scelte indichiamo, per chi si accosta adesso alle giocate, le più usate.

•    Esito Finale: La più classica delle giocate, implica l’indicare direttamente a quale squadra attribuiamo la vittoria della partita. Scommettiamo 1 per la vittoria della squadra di casa, 2 per quella avversaria, X per il pareggio.

•    Doppia Chance: è una evoluzione della precedente. Prevede la possibilità di puntare su 2 risultati. Quindi alla vittoria di una squadra si può affiancare quella dell’altra o un pareggio. In questo caso c’è chiaramente una maggiore possibilità di successo ma un decremento delle quote per cui giochiamo.

•    Under/Over: questa è uno dei tipi di scommesse sportive calcio più gettonata negli ultimi anni. Dà la possibilità di puntare sul numero di goal segnati in gara. Under se si pronosticano fino a 2 goal, over dai 3 in poi.

•    Goal/Nogoal: anche in questo caso si scommette sui goal in partita. Stavolta bisogna indovinare se entrambe le squadre segneranno almeno una rete (Goal) o se, una delle due squadre o entrambe non ne effettueranno (Nogoal).

•     Risultato Esatto: Bisogna prevedere il risultato finale della partita. Di sicuro una delle scommesse sportive calcio più difficile da azzeccare in quanto va indicato esattamente il numero di goal effettuati dalle 2 squadre allo scadere dei 90 minuti di gioco.

•    1X2 HT (Primo Tempo): Come l’esito finale, ma stavolta relativo solo ai primi 45 minuti di gioco. Se il primo tempo finisce con l’esito previsto la scommessa è già vinta.

•    Parziale/Finale (HT/FT): in questo caso la difficoltà di gioco aumenta come se si scommettesse 2 volte. Deve avverarsi infatti sia il pronostico alla fine del primo tempo HT, sia l’esito della gara alla fine della partita (FT).

•    Scommesse con Handicap: Per Handicap si intende uno svantaggio (-1 o -2 goal) che viene assegnato al momento della puntata a una delle due squadre. In questo caso il risultato della partita, se finisce a favore della squadra con l’handicap, va considerato con la detrazione dello svantaggio attribuito. Ad esempio se a una squadra è stato attribuito -1 al momento della giocata deve vincere con almeno 2 goal di scarto altrimenti ai fini della scommesse sportive calcio giocate il risultato sarà un pareggio. Mentre un reale pareggio diventerebbe una sconfitta per la squadra con l’handicap.

 

Postato da luigi Il marzo - 25 - 2014

Mondiali di calcio 2014: 7 curiosità

Il Brasile ospiterà i mondiali di calcio 2014 o Coppa del Mondo FIFA del 2014. Per questo il torneo è noto anche come Brasile 2014. Quella di quest’anno sarà la 20° edizione del campionato organizzato dalla fifa che coinvolge le maggiori nazionali di calcio maschili del mondo. 

Tutto l’anno gira intorno a questo evento che è sempre accolto con grande entusiasmo dai tifosi di tutto il mondo in particolar modo da quelli del paese ospitante. Osservando le fasi iniziali, le qualificazioni, i sorteggi, ma anche la preparazione logistica di questa grande manifestazione segnaliamo una serie di curiosità o di fatti che hanno attirato la nostra attenzione.

1.    Il Comitato Esecutivo della FIFA ha anticipato di sei mesi rispetto al passato la data del sorteggio dei gironi di qualificazione, che si è svolto il 30 luglio 2011 a Rio de Janeiro.
2.    Già il 24 agosto 2007 gli ispettori della FIFA si recarono in Brasile per visitare alcuni dei siti designati dalla federazione brasiliana per ospitare la competizione. Il sopralluogo è avvenuto nelle città di Rio de Janeiro, San Paolo del Brasile, Belo Horizonte, Brasilia e Porto Alegre.
3.    I mondiali di calcio 2014 riportano la manifestazione in Brasile dopo 64 anni. Gli ultimi sono stati quelli di Brasile 1950.
4.    9,9 miliardi di Real brasiliani (5,6 miliardi di dollari) era la stima effettuata per la riqualificazione degli stadi che ospiteranno le gare.
5.    Il costo totale dell’ ultima Coppa del Mondo FIFA ammonta circa 14 miliardi di dollari.
6.    “Inspiration” è il nome del logo. Si presenta come il famoso trofeo della competizioni disegnato da tre mani intrecciate a sollevarlo. Il colore delle mani, verde e giallo, rappresenta il Brasile. Esse vogliono rappresentare non solo un abbraccio di benvenuto al mondo, ma anche un messaggio umanitario globale di connessione tra le persone.
7.    "We Are One" è il titolo della canzone che è stata creata su indicazione della FIFA come inno dei mondiali di calcio 2014. Gli artisti sono Pitbull, Jennifer Lopez e Claudia Leitte.

In attesa dell’inizio delle gare che avrà luogo il 12 Giugno 2014 possiamo fantasticare sulle emozioni che anche questa volta ci darà la nostra squadra. Come sempre FORZA ITALIA.